Watch live streaming video from pyramidcafetv at livestream.com

Thursday, 18 March 2010

Ansia da Festival

E’ strana la tensione che si genera intorno ad un Festival Internazionale della canzone. Qui in SL, intendo. Ottima l’organizzazione, molto scenografico il teatro in cui è ospitato, piuttosto bravi (alcuni potremmo dire “notevoli”) i cantanti che si esibiscono. Stasera tocca a me. Non vi nascondo un pizzico di ansia. Di quella buona, sana, in grado di tenerti sulle spine quel tanto che basta per non perdere la necessaria lucidità. Curiosi gli “stizzi” del fine serata, da parte di chi, eliminato, dissente delle votazioni accampando opinabili giudizi sulla correttezza dei giudici e sulle loro capacità di intendere di musica. In qualche caso c’è di che dar loro ragione. In qualche altro, mi chiedo se mai ci passa “p a’capa” di porci all’ascolto di noi stessi. Voglio dire: un conto è l’esser “bravi”, intonati ed avere una bella voce. Comunque “saperci fare”, essere gradevoli, avere più o meno appeal per un certo genere musicale. E qui ci piazzo Choise. Un altro è l’essere “Artisti” con la “A” maiuscola, avere quella potenza (non tanto di nota) nelle corde vocali che ti permette di parlare al cuore delle persone. Un’impeccabilità ed una precisione di intonazione, dal risultato perfetto ed armonico, tanto dal trasformare la voce in raffinato strumento musicale.
Qui siamo alla perfezione. Che contraddistingue pochissimi cantanti (anzi, Artisti) in SL, come in RL.
Eppure, come in tutti i mestieri e in tutti gli ambiti, prendere coscienza dei propri limiti è impresa ardua. E’ un peccato. Ma Choise si diverte, più ad ascoltare i “dopo Festival”, che le presunzioni canore dei partecipanti.
Vinca il migliore!

No comments:

Post a Comment